Anche questo è stato il ’68

Un anno di utopie, di magici realismi e realtà ottuse, di sguardi lontani e di scommesse sul futuro

ll mondo scopre che in qualche caso, grazie a un chirurgo sudafricano, si può vivere due volte. Un’europea novantenne fonda in India la città ideale, un italiano si costruisce un’isola artificiale nell’Adriatico e Macondo diventa un luogo dell’anima anche per molti italiani, per non parlare del sogno di libertà di un intero paese che sboccia in primavera. L’uomo va quasi a toccare la Luna, la fantasia di Stanley Kubrick molto più in là. E anche nei laboratori non scherzano: s’inventano il primo microprocessore e il primo, rudimentale mouse. In Italia non è ancora ora di aprire le porte dei manicomi, ma c’è un medico che ci sta pensando. Le donne intanto fanno ancora un passo sulla strada della parità.

L’Italia e il mondo sono in gran fermento nel 1968, un anno pieno di storie che corrono parallele o incrociano la grande contestazione giovanile.

 

 

Martedì, 28 maggio 2018
ore 18.00

Autore: Roberto Raja
Editore: Clichy editore
Pagine: 376
Prezzo: euro 18,00

 

No votes yet.
Please wait...
The following two tabs change content below.

luca

Ultimi post di luca (vedi tutti)