Incontri in libreria

Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Q CODE

3 Febbraio- 7:00 pm - 8:00 pm

Presentazione del semestrale di geopoetica
Q CODE
edito da Prospero Editore

con la partecipazione di:
– Angelo Miotto (giornalista)
– Christian Elia (giornalista)
– Riccardo Burgazzi (editore e scrittore)

La carta. Per una testata che è nata digitale sei anni orsono, con diecimila articoli pubblicati all’attivo, arrivare alla carta è un traguardo che ha un significato preciso. Se il web è vento che attraversa le foglie e i rami, sempre in movimento e sempre diverso, la carta è radici, perché ci riporta a una maniera antica di fruire di concetti immateriali, ma su un supporto che tocchiamo, che annusiamo, che ha un suono.
Per Q CODE Mag arrivare alla carta è diventato un sogno negli ultimi anni, quando cioè abbiamo capito che la buona informazione, di qualità, ha i suoi tempi di lettura. per questo abbiamo ridotto il ritmo di pubblicazione on-line e disegnato un sito che fosse rispondente alle nostre esigenze e ala nostra scelta, che non è quella generalista, ma interpretativa. Quella di un codice, appunto.
Q CODE è il risultato di questa pretesa e dell’incontro fortunato con un editore indipendente, Prospero editore, che ha messo a nostra disposizione l’anello mancante per arrivare a uscire su carta. l’altro tassello lo dobbiamo ai sottoscrittori e a voi, in questi anni abbiamo raccolto lo stimolo a un racconto di approfondimento che non celi la complessità, ma la esplori con lentezza, per prendersi il tempo di capire nel frastuono del mondo dei social. Una scrittura capace di rispettare questi tempi di auto racconto, e professionalità che aiuti a cogliere il vero nel verosimile. abbiamo scelto di costruire un percorso partendo da una singola parola: questa volta è MURI.
E ci siamo immagini di viaggiare sulle rotte dei muri che separano fisicamente, con i reportage, e le barriere che viviamo nella quotidianità, nelle metropoli. Muri liberi dalle mafie, barriere che accompagnano la parola disabilità, i muri puntivi del carcere. E poi musica e fotografia, il grande muro che separa l’uomo dalla natura. E molto altro, che scoprirete sfogliando le prossime pagine. La cifra stilistica è quella di un racconto corale, con un giornalismo attento, preciso, raccontato, una scrittura che vuole essere bella, oltre che piana.
Il respiro è quello della geopoetica, che per noi è un racconto capace di guardare il mondo con gli occhi delle persone comuni, lontana da una geopolitica che pure abbiamo attraversato negli anni, ma che ha perso qualunque senso se non è capace di interfacciarsi con la realtà. Le piccole storie sono quelle che ci raccontano il quadro generale. Le domande da porre, non le risposte, che sono di altre competenze. La complessità, dove tutto si fa semplificazione.
Infine il nostro obiettivo politico che vogliamo dichiarare con forza. Unire.
Nel tempo dei piccoli muri che separano il pensiero critico in tante isolette a sé stanti, crediamo che sia giunto il momento di unirci e condividere.

(editoriale del primo numero cartaceo)

Angelo Miotto
Giornalista dal 1992, documentarista radiofonico, autore di saggi, testi teatrali e per l’opera. Ha vinto i premi Baldoni, Bizzarri, Anello Debole. Fra i pionieri del webdocumentario con produzioni riconosciute a livello internazionale. Ha lavorato a Radio popolare, PeaceReporter, E il Mensile e nel Digital Brand. Nel 2013 ha fondato Q Code Mag, di cui è direttore insieme a Christian Elia

Christian Elia
Condirettore di Q Code. Ha raccontato più di 40 paesi per più di 20 testate, per anni con PeaceReporter ed E il mensile. Si occupa di Mediterraneo, Medio Oriente e Balcani. E’ autore di libri, teatro, documentari e radio. Con i suoi lavori ha vinto il premio Baldoni, il premio Giornalisti del Mediterraneo, l’IMMaginario DOC Festival, menzione speciale giuria Siani Reportage Prize, il premio il Reportage.

Dettagli

Data:
3 Febbraio
Ora:
7:00 pm - 8:00 pm
Categoria Evento: