Il senso della lotta

autore:  Nicola Ravera Rafele
editore: Fandango libri
traduttore:
prezzo: euro 18,50
pagine: 320
data pubblicazione: 2016

Ottimo romanzo con solida struttura nella storia recente, costruito su un doppio binario  narrativo che si alterna tra il passato degli anni di piombo in Italia e l’oggi, tra la vita dei genitori e la vita del figlio. Ieri e oggi, due epoche storiche non così difformi con riferimento alla profonda crisi che li ha e sta caratterizzando, epoche abitate da Michele, padre fascinoso dell’io narrante Tommaso. Permea il romanzo la precisa ricostruzione della nascita delle Brigate Rosse e del Superclan e i primi passi di queste organizzazioni fino ad arrivare all’assassinio di Aldo Moro. E’ presente comunque in tratti molto forti e  costanti anche il tema della storia umana di Tommaso alla ricerca della sua vera storia e della storia dei suoi genitori, terroristi, come scoprirà quasi subito, che lo hanno “abbandonato” alle cure della zia a 4 anni per darsi alla vita clandestina.
La prosa è molto precisa e fluida. Non ci si perde mai tra ieri e oggi anche se l’alternanza è fitta e continua. La storia è complessa e moltissimi sono i fatti narrati lungo un arco temporale molto ampio ma, grazie alle interviste a svariati personaggi che insieme o al fianco dei genitori hanno vissuto, il fluire del tempo è lieve.
Libro consigliato ai curiosi di conoscere o rivivere fatti recenti dei quali ancora oggi vediamo e paghiamo gli effetti ma anche a chi, semplicemente, desidera leggere un libro scritto in ottimo italiano, senza sbavature, con qualche licenza al romanzesco ma che certamente non annoierà mai il lettore.
No votes yet.
Please wait...
The following two tabs change content below.

Deborah

Ultimi post di Deborah (vedi tutti)