Leggere in circolo

Perché un circolo di lettura?
Leggere è un atto rivoluzionario, oggi più che mai, che ci consente di uscire dal buio. Leggere è un gesto solitario, ma condividere le sensazioni che ci dà è un’esigenza umana.

Chi può partecipare agli incontri del circolo
Chiunque può accedere agli incontri: lettori forti, meno forti e aspiranti lettori. Non è obbligatorio intervenire, si può anche solamente ascoltare. Il primo libro l’abbiamo scelto noi. I prossimi titoli saranno scelti per alzata di mano dai partecipanti presenti in una rosa di proposte fatte dalla libreria.

Ci sono dei costi?
La partecipazione è, come per tutti i nostri incontri, gratuita. L’unica cosa che vi chiediamo e di acquistare il libro prescelto presso la nostra libreria. A tutti i partecipanti verrà data la nostra tessera fedeltà per cumulare i punti e beneficiare, al termine della raccolta, di uno sconto.

E’ possibile collegarsi online?
Sì, il collegamento online è possibile. A tutti coloro che che vorranno collegarsi da remoto viene mandato, via posta elettronica, un link di Google meet.

Il gruppo di lettura sarà moderato dai librai.

Per una migliore organizzazione del gruppo, vi chiediamo di manifestare, senza impegno, il vostro interesse alla partecipazione del primo incontro con una email a: info@temporitrovatolibri.it

Prossimo incontro
30 giugno 2024, ore 18.00

Sangue di pesce
di Jiří Hájíček – Kelle editore

Dopo quindici anni vissuti all’estero, Hana torna al suo villaggio natale sulle rive della Moldava dove è cresciuta, ha sognato di sposarsi e diventare insegnante. Tutto però è andato diversamente e ora, di nuovo a casa, per lei sembra giunto il momento di fare i conti con il passato in un viaggio tra ricordi e persone ritrovate, interrogativi e situazioni da risolvere. Eppure non sono solo gli abitanti a essere cambiati da quando è partita, anche il paese è diverso e qualcuno si sta adoperando per farlo spopolare, per sfaldare la comunità e lasciare il posto a una centrale nucleare… «Sangue di pesce» è il canto di resistenza di un villaggio di fronte alle pressioni della modernità cieca e della tecnica, è testimonianza del tempo presente e del sentire che lega le persone ai luoghi da cui provengono, ma è anche un’avvincente storia di amicizia tra individui che il destino ha sparso per il mondo. Un libro che parla di ambiente, di desiderio di coesione, del potere dell’amore e del perdono e che è stato premiato con il prestigioso Magnesia Litera

Jiří Hájíček

Jiří Hájíček (1967) è nato a České Budějovice in Repubblica Ceca e ha trascorso la prima parte della sua vita nella campagna della Boemia meridionale. I suoi libri sono pubblicati in undici lingue. Per il romanzo Selský baroko ha ottenuto il Magnesia Litera come Miglior romanzo del 2006. Sangue di pesce è stato premiato con il Magnesia Litera come Libro dell’anno ed è stato inserito nella Finnegan’s List. Anche l’opera Dešťová hůl (in preparazione per Keller) è stata votata come Libro dell’anno, questa volta nel prestigioso sondaggio di «Lidové noviny», e ha ricevuto il Czech Book Award

I libri letti “in circolo”